siamo quasi al dunque

30 maggio 2017 in Senza categoria

Abbiamo fatto tanta strada fino a qui, siamo andati avanti nonostante tutto, abbiamo affrontato sfide e situazioni nuove, abbiamo conosciuto persone, professori, economisti, imprenditori, cittadini, siamo cresciuti tantissimo culturalmente ed abbiamo creato tutti insieme un meraviglioso gruppo unito e fortemente motivato.

Vogliamo ringraziare tutte quelle persone che ci sono state vicine, tutti coloro che ci hanno fatto sentire la loro vicinanza ed il loro sostegno, i cittadini che ci salutavano di fretta al banchetto del mercato e quelli che si fermavano a condividere notizie, situazioni, fatti.

Abbiamo fatto tanta presenza sul territorio, sono anni che il sabato siamo a disposizione per informare ed ascoltare chi vuole riportare problematiche o segnalazioni che nessun’altro raccoglie.

Quando si dice che il MoVimento 5 Stelle non vuole lasciare indietro nessuno è vero, noi lo abbiamo fatto vedere, lo abbiamo dimostrato a tutti che non siamo al mercato con il banchetto solo in campagna elettorale, ma sempre, sono passati gli anni, si sono alternate le stagioni ma da quando il MoVimento 5 Stelle è a Grugliasco ci siamo sempre stati.

Noi ci siamo e ci saremo sempre per i cittadini, per chi ha bisogno e per chi non ha più un interlocutore, la controparte del cittadino, che invece dovrebbe sempre essere presente, non soltanto quando ti chiede di pagare tasse e balzelli vari, vogliamo che cambino le cose in modo che ci sia sempre lo Stato e le Istituzioni, sia per prendere (e qui forse non dobbiamo spiegargli nulla, se non limargli un pò le unghie), ma che ci sia anche per dare… ed invece in questo caso dobbiamo e vogliamo ricostruire tantissimo, quel rapporto tra cittadini ed Istituzioni che è colmo di sfiducia, è fatto di rigide obsolete ed inutili regole che ostacolano ogni azione e ci fanno vivere ostaggi in casa nostra.

In questo nostro splendido cammino, qui a Grugliasco, con voi tutti, abbiamo scoperto tante cose, alcune belle, altre meno belle, sulle quali bisogna fare qualcosa urgentemente, abbiamo scoperto che le nostre aree verdi sono avvelenate più di ogni altra area cittadina, purtroppo i nostri figli giocano sui veleni, a diretto contatto con concentrazioni di inquinanti, senza che nessuno si sia mai preoccupato di sapere, di chiedere, di verificare.

Sapete, non è stato difficile scoprirlo, è bastato fare una cosa neanche troppo intelligente, andare a chiedere nel centro di eccellenza che abbiamo proprio nel nostro Comune ed ecco che ci hanno detto e spiegato tante cose, si sono meravigliati che qualcuno andasse a chiedere proprio a loro, gli specialisti nel settore, un consiglio, una indicazione, proprio nel loro settore… che cosa inaspettata… cose che si vedono solo in un mondo parallelo, direbbe qualcuno, erano e sono lì da anni e nessuno ha mai pensato di andare a fare una domanda…

Tanto per chiarire nessuno di noi è o si crede un genio, ci piacerebbe tanto, ma siamo invece tutte persone normalissime, purtroppo siamo circondati da saccenti imbonitori che continuano a raccontarci la storia che bisogna essere “preparati” ed “esperti”, peccato che proprio questi soloni ed i loro supponenti amministratori preferiti, mai siano andati a chiedere, anche soltanto un consiglio su che alberi piantare, o come integrare al meglio le soluzioni architettoniche, urbanistiche ed ambientali.

No, non siamo geni, nè crediamo di esserlo, siamo cittadini, normali cittadini che vogliono riprendersi il potere, lo Stato siamo noi, ognuno di noi deve sentirsi parte dello Stato e lo Stato deve essere al servizio del cittadino, creare le migliori condizioni per il suo lavoro, la sua sicurezza, il suo benessere; queste priorità passano per una grande attenzione verso l’acqua, l’ambiente, i trasporti, lo sviluppo e l’energia, ma questi non sono temi ideologici, sono priorità sia a carattere nazionale che a carattere locale, sono questioni estremamente importanti per chiunque.

Vediamo le ripercussioni sul nostro territorio di alcuni punti:

subito sopra c’è il riferimento all’ambiente, il verde cittadino è fortemente inquinato, ci giocano i bambini, si sdraiano all’ombra nei parchi i giovani ed i meno giovani, ci passeggiano gli anziani, è un problema di tutti;

i trasporti sono un punto cruciale per il nostro territorio, abbiamo una stazione ferroviaria alla deriva, non ha collegamenti con il centro cittadino, gli ascensori sono murati così chi ha problemi di deambulazione, sedia a rotelle, carrozzina con bimbi, ecc., viene condannato a fare da spettatore;

gli sviluppi promessi non sono di migliorare i collegamenti con stazione e metropolitana, no, si sono limitati ad annunciare la nuova linea FS FM5 che avrà una stazione a Grugliasco… peccato che sia alle Gru e se non andiamo noi a governare resterà un riferimento utile ed importante per chi da fuori deve raggiungere il centro commerciale, per borgata Quaglia, forse per Lesna e… inarrivabile, come al solito, per i Cittadini di Grugliasco;

come al solito mancano le risposte e sono proprio quelle che vogliamo dare noi, cercare di collegare realmente il centro di Grugliasco con la attuale stazione FS a Paradiso e con la metropolitana, sempre a Paradiso o a Fermi vedremo. vogliamo abbattere i muri davanti alle porte degli ascensori della stazione FS, unica risposta della attuale amministrazione al degrado e far tornare sui binari le mamme con i passeggini ed i disabili.

 

Di cose ne abbiamo fatte tante, abbiamo anche assistito all’espressione più becera della feccia mediatica con tanto lavoro dei soliti amanti dell’anilingus… che scovano un post ed invece di condividere la condanna, forse esageratamente espressa, verso quegli ignobili esseri che hanno commesso tale scempio, la buttano sul razzismo, così di moda in questo periodo, tanto abusata la parola razzismo, tanto cara ai manipolatori delle varie sponde, per tenerci buoni ed in silenzio… detti amanti si vedono tutt’ora all’opera sui vari social, per cercare di tenere alta la testa e fisso lo sguardo, di un cadavere politico che puzza, è in decomposizione da tempo, ma nessuno di loro ne è consapevole, ripetono come un mantra, “non avete esperienza…”.

Ma già, dopo tanta fatica, dopo tanto rovistare di anni indietro e centinaia di post al mese da scorrere (una gran fatica direbbe qualcuno, una gran voglia di scriverli direbbe qualcun altro)… beh per noi tutti, sappiatelo, non importa chi abbia commesso un atto del genere, bianchi, neri, rossi, rom, canadesi o marziani, la condanna deve essere categorica ed assoluta e se qualcuno che ha particolare sensibilità per le vittime dei reati penali commessi, ha esagerato nel commentare, per noi non c’è problema, un momento di sfogo ce lo prendiamo tutti, soprattutto se non abbiamo incarichi istituzionali e non prevediamo di averne (in quel momento per lei era così), e sappiamo che solo un colluso, un complice o una persona in assoluta malafede, può cercare di distorcere così un accadimento, per dare un giudizio negativo a chi esprime condanna verso infami delinquenti.

L’ennesima attenzione sul dito che punta la luna, questa volta però non puntava la luna, puntava un reato penale, animali massacrati e danni irreparabili ad un ricovero per cani e gatti che disturbava soltanto chi lo voleva occupare con la violenza… ma figuriamoci se a questi sciacalli mediatici importa qualcosa dell’accaduto, è solo indispensabile trovare qualcosa per scagliare sterco; non si rendono conto che di mentecatti sui quali fare presa, ce ne sono rimasti proprio pochi, forse soltanto più loro. Non gli importa nemmeno se per fare questo devono evitare numerose notizie di reati, quasi ogni giorno, dei LORO rappresentanti di parte…

Comunque siamo qui, siamo sempre di più, siamo sempre più convinti e coesi, sempre più in sintonia con i cittadini ed i nostri rappresentanti nazionali e regionali che ci fanno da sprone quando serve e da appoggio quando occorre, cittadini che si sono assunti una responsabilità, che si sono decurtati lo stipendio, in coerenza a quanto stabilito dai principi e dalle regole del MoVimento, persone che stanno lavorando quotidianamente per far tornare il nostro straordinario e meraviglioso paese nelle nostre mani, nelle mani di tutti i cittadini.

così anche noi, come gruppo locale, vorremmo far tornare Grugliasco nelle mani dei cittadini, con l’appoggio di tutti voi l’obiettivo non è soltanto possibile, sta diventando realtà.

 

GRAZIE