PD a tutta destra.

16 dicembre 2015 in Generale

Sono molti i segnali che ci fanno capire che di sinistra nel PD è rimasto poco, al più è rimasto un lato sinistro. Sarà il Renzismo, lo spin-off del berlusconismo ma senza dubbio è un periodo di transizione per democristiani e maggioranza a Grugliasco. Che la questione morale fosse subordinata ad altro e lo si era capito dal loro modo di fare un po’ sbruffone e utilitaristico della democrazia già da qualche anno. La tensione delle cronache locali si è subito appianata dall’ipergarantismo destrorso dei tempi dell’affaire Minotauro.

Avvenimenti inquietanti negli ultimi mesi hanno acceso nuovamente i riflettori sulla nostra città con la pubblica criminalizzazione del dissenso in bella vista contrapposta a denunce verso ignoti nella realtà dei fatti. E’ tutto un grande fratello, fatto apparenze mediatiche e mezze verità. Nel mentre, così come Berlusconi sosteneva che fosse ingiusto pagare tasse troppo elevate, a Grugliasco siamo arrivati tardi e ancora non si è smesso di discutere dell’argomento.

In questo clima di completa deriva identitaria, la nuova posizione destrorsa e xenofoba (probabilmente in linea con l’aria che tira ora in Francia)  è riassunta in questo atto politico:

IMMIGRATI [=PADRONI A CASA NOSTRA]

[RISTRETTEZZE ECONOMICHE SENZA PRECEDENTI] [=ROMA LADRONA] Ma chi avrebbe tagliato i trasferimenti? Qualcuno osa ammetterlo?

pd-lega - CopyOltre all’idea propagandistica di far pagare a tutti un’assicurazione quando non ci sono i soldi per garantire la sicurezza in tutte le fasce orarie, sempre che si riesca a riconoscere il fenomeno.

Alessandro Di Pierro