Aggiornamenti circa la situazione del cimitero di Grugliasco

24 ottobre 2015 in Comunicato stampa Grugliasco, Generale

Chiamata in causa dall’ articolo comparso sul bisettimanale Luna Nuova del 13-10-2015 ” Dossier m5s sullo stato del cimitero: l’ossario tenuto come una discarica” l’amministrazione grugliaschese riferisce di aver già effettuato opere di riqualificazione ex novo ed aver affidato fino al 2019 alla cooperativa “Il Quadrifoglio” lavori di manutenzione straordinaria del cimitero cittadino, per un importo di circa 3 milioni di euro. Eppure il camposanto, descritto addirittura come “modello”, a noi ha dato tutt’altra impressione. Sì, perchè ciò che abbiamo osservato non si limita solo al disagio percepito di incuria e scarsa manutenzione in cui versa la struttura ma necessita di approfondimenti perchè potrebbe avere delle implicazioni più gravi. Oltre quindi ai cumuli di rifiuti ed erbacce, colombari aperti con macerie all’interno, muri pieni di crepe e infiltrazioni d’acqua, tombe con lapidi in equilibrio precario, rampe per disabili inagibili non confacenti a tale luogo. L’ossario comune conteneva all’interno sacchi neri della spazzatura e brandelli di tessuti , che non dovrebbero esserci . Abbiamo così informato la stampa, presentato urgentemente un’interrogazione e ritenuto opportuno presentare anche un esposto presso i carabinieri e presso l’asl To3 di competenza per sollevare quindi le nostre perplessità non solo sulla manutenzione ma anche per i dubbi legittimi sulla sicurezza dei visitatori e problematiche legate all’igiene e limitatamente all’ossario, alle procedure di riesumazione. Tutto quanto sopra riportato è documentato da fotografie e video consegnate anche in sede di esposto.
Riteniamo che fare chiarezza sulla questione sia diritto e dovere di ogni cittadino che ha a cuore la cosa pubblica, contrariamente a coloro che si ostinano ad etichettare, in modo sommario ed arbitrario, quanto denunciato come mera “speculazione politica” così come ogni forma di dissenso e posizione non in linea con il pensiero unico.