Il bilancio di previsione e l’effetto camomilla

14 dicembre 2013 in Generale

Spettabile Assessore al bilancio,
Spettabile Sindaco,
venire in consiglio comunale e sentire parlare di previsione di bilancio, ha lo stesso effetto di una flebo di camomilla. Se poi la relazione dall’assessore comunale al bilancio viene esposta attraverso la lettura di una lunga serie di dati numerici, il primo sbadiglio si manifesta dopo la seconda riga.
La richiesta del M5S Grugliasco è semplice: usare lo schermo della sala consigliare per proiettare slide al posto dell’orologio digitale che scandisce i minuti che passano durante l’intervento dell’assessore. In questo modo non solo si attirerebbe l’attenzione dei consiglieri, evitando di farli morire di noia o di indurli a giocare a Tetris, e si darebbe uno strumento visivo ai cittadini per capire lo stato di salute delle finanze comunali.
Ci basterebbe vedere alcune slide esplicative circa questi argomenti:
1) Andamento delle entrate correnti degli ultimi tre anni 2010-2012 confrontate con le entrate previsionali correnti per il 2013
2) Andamento delle entrate in conto capitale degli ultimi tre anni 2010-2012 confrontate con le entrate previsionali in conto capitale per il 2013
3) Andamento delle spese correnti degli ultimi tre anni 2010-2012 confrontate con le spese previsionali correnti per il 2013
4) Andamento delle spese in conto capitale degli ultimi tre anni 2010-2012 confrontate con le spese previsionali in conto capitale per il 2013
5) Confronto dell’equilibrio economico-finanziario e dell’equilibrio finale previsionale per il 2013 rispetto a quello ottenuto nel triennio 2010-2012
6) Confronto dell’avanzo/disavanzo di amministrazione previsionale per il 2013 rispetto a quello ottenuto nel triennio 2010-2012
7) Confronto tra entrate e uscite correnti e in conto capitale previste per il triennio 2013-2015 al fine di verificare il rispetto del patto di stabilità da parte del Comune

Tutto questo per avere idee chiare sull’andamento della gestione economica del Comune, come si fa in una qualsiasi organizzazione che gestisce risorse, private o pubbliche che siano.
Tra le spese correnti vorremmo conoscere anche alcuni dettagli che mettano a confronto le spese consuntive per il triennio 2010-2012 e la previsione di spesa per il 2013 per quanto riguarda :
1) la gestione del territorio e dell’ambiente
2) lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani
3) le spese per il personale impiegato a vario titolo nell’organizzazione comunale

Vorremo, inoltre, informazioni che indichino il costo a carico del Comune dei servizi a domanda individuale forniti ai cittadini per l’anno 2013, confrontato con il costo, per gli stessi servizi, consuntivati negli ultimi 5 anni (2008-2012), affinché i cittadini possano capire come sono state impiegate le risorse prelevate dalle tasse comunali e dai trasferimenti ottenuti dallo Stato centrale.
Ultima richiesta: il dettaglio di quanto costi mediamente il singolo servizio, di cui sopra, all’utente che ne usufruisce, e il dettaglio di quanto costi mediamente il singolo servizio all’utente che non ne usufruisce, confrontandolo con i dati storici dello stesso servizio dando così visione ai grugliaschesi di come vengano usate le risorse pubbliche attraverso le scelte politiche dell’attuale amministrazione.

Sicuri di un vostro solerte riscontro
Porgiamo cordiali saluti